venerdì 22 dicembre 2017

Auguri di Buone Feste !



A tutte le amiche e gli amici  auguro un sereno Natale e un buon Anno Nuovo, che il 2018 possa essere per tutti un anno di pace, serenità , salute e lavoro.
Un buon Cammino a tutti lungo il sentiero della vita .


mercoledì 20 settembre 2017

7° escursione dei frutti dimenticati a Casola Valsenio



7 ° Escursione dei Frutti Dimenticati
Domenica 15 ottobre, a Casola Valsenio, in occasione della Festa dei Frutti Dimenticati,  la Pro Loco in collaborazione con  Trekking Nasturzio e col Cai di Faenza organizza  il 7° “Trekking dei frutti dimenticati”.

 



Il percorso che parte dal centro  attraversa le vie del Paese, per proseguire salendo verso la località di Monte Fortino, di qui ancora fin quasi al passo di Prugno dove, dopo aver attraversato la provinciale si  segue il sentiero Cai 709 che porta verso la vena del gesso, passando dalle località Roncosole, e Roccolo per raggiungere  il castagneto “ magico “ di Campiuno , si prosegue poi fino ai piedi di monte Battagliola dove seguendo uno stradello a destra si inizierà la discesa verso il Cardello lungo una strada sterrata costeggiata da pini  e cipressi secolari, luogo di ispirazione dello scrittore e poeta Alfredo Oriani, passando dai Raggi , Vidovina e Piramide .



Dal Cardello poi attraverso la pista ciclopedonale si raggiungerà poi nuovamente il centro  di Casola Valsenio.

Durante l’escursione si potranno ammirare i colori dell’autunno nei boschi della vena del gesso e nella campagna che si attraverserà.

Durante le soste dell’escursione verranno raccontati anedotti  e fatti sui luoghi attraversati.

La durata dell’escursione è di circa 4 ore.

Il percorso escursionistico è di tipo E.

I requisiti tecnici per partecipare sono quelli di essere abituati a camminare diverse ore, il dislivello da affrontare è di circa 400 metri di cui oltre 300 nel primo tratto per la durata di oltre un’ora di salita continua, il percorso non presenta difficoltà particolari se non la salita.

Equipaggiamento : scarponcini da trekking, e zainetto con acqua e merende per affrontare  le diverse ore di camminata, abbigliamento comodo in base alla stagione e alle abitudini.

Ritrovo per l’iscrizione dalle ore 8.20 in Piazza A. Oriani presso lo stand ristorante Mela della Rosa.
Partenza ore 9.

Al termine dell’escursione  chi desidera può rimanere a mangiare allo stand o ai ristoranti del paese e visitare la festa che si protrarrà fino a sera.

Il costo dell’iscrizione è di euro 4 a favore della Pro Loco, ai partecipanti verrà rilasciato un omaggio al momento dell’iscrizione.

Il percorso potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo .

Per maggiori informazioni tecniche  trekkingnasturzio@gmail.com  oppure 335 5423339

lunedì 11 settembre 2017

Annullata la Grande traversata della vena del gesso



Per motivi Organizzativi quest'anno la grande traversata della vena del gesso prevista nelle giornate di Sabato 23 e domenica 24 settembre  non si farà.
l prossimi  appuntamenti  saranno il concerto trekking di domenica 17 settembre a Riolo Terme  seguito dal trekking dei frutti dimenticati  che si terrà a Casola Valsenio domenica 15 ottobre.
A presto.

lunedì 4 settembre 2017

Concerto Trekking all'alba

 
CONCERTO TREKKING ALL' ALBA
Invito tutti gli amici a partecipare domenica 17 settembre al trekking organizzato dal Comune di Riolo Terme e dalla Pro Loco in occasione della Festa dell'Uva e di Associando, (la festa delle associazioni) dove collaboreremo insieme a Sandhana Yoga e alla Clips rag &rock.
PROGRAMMA
Ore 6 ritrovo dei partecipanti presso il parco Pertini ( in centro a Riolo ), partenza a piedi per l'agriturismo il Gualdo attraverso sentieri e stradelli di campagna,
ore 7 Concerto del giovane tenore Riolese Davide Zaccherini
sulle cui note l'associazione Sadhana Yoga inviterà i presenti a cimentarsi in figure di yoga
al termine sarà offerta una colazione ai partecipanti.
Poi si rientrerà a Riolo Terme attraversando la campagna riolese.
Il percorso è facile e adatto a tutti e durerà un'ora circa sia all'andata che al ritorno.
Serve un abbigliamento comodo e caldo e scarponcini o scarpe sportive.
 
 
 
 

martedì 22 agosto 2017

martedi 15 agosto sentiero Astaldi e rifugio Giussani

Il giorno di Ferragosto su indicazione della signora Maria Innerkofler decidiamo di andare a percorrere il sentiero attrezzato Astaldi nelle Tofane .
saliamo al rifugio Dibona in macchina dopo aver lasciato la strada che da Cortina porta al Falzarego e parcheggiato la macchina siamo sotto le Tofane ci dirigiamo verso il sentiero cominciando poco dopo una ripida salita che nel giro di una mezz'ora circa porta all'attacco del sentiero.
la caratteristica di questo sentiero di cengia e il colore delle rocce che passa dal rosso , a sfumature grigie e azzurre che contrastano con il verde del pendio è unico, il sentiero è molto esposto e in alcuni tratti non attrezzato e un pò pericoloso in quanto il ghiaino che abbiamo sotto i piedi è instabile  comunque molto bello al termine del sentiero incrociamo quello che sale al rifugio Giussani e visto l'orario decidiamo di salire, è un bel sentiero largo molto frequentato con una forcella molto facile da salire e prima della cima si apre un vecchio baraccamento militare della prima guerra mondiale poi si arriva al rifugio dove ci riposiamo un pò e conosciamo una famiglia emiliana  con la quale scambiamo qualche chiacchiera poi si rientra il pomeriggio sono previste pioggie.
E con questo giro chiudiamo le escursioni per quest'anno domani a funghi in Austria poi si rientra.